#ProjectPlautilla★ – a musical moodboard


«Non posso, devo lavarmi i capelli.» — Bob Dylan (cit.)

Buongiorno. Questo post non parla di Bob Dylan (del clickbaiting magari parleremo un’altra volta, sì?).

Oggi parliamo delle fonti non verificate e della conseguente disinformazione.

L’aforisma nell’immagine in fondo a questo post (aforisma che mi sono ritrovata davanti perché condiviso da una conoscente sulla sua bacheca di Facebook) tra i condivisori seriali di frasi intimistico-motivazionali italiani è attribuito alternativamente a William Shakespeare o a Roberto Benigni – e già questo dettaglio dovrebbe far insospettire qualcuno prima di condividere delle improbabili citazioni allegandole alle solite fotine hipster.

In realtà non è di nessuno dei due: è di Matthew Henry, studioso presbiteriano vissuto tra il XVII e il XVIII secolo, noto soprattutto per il suo “commentario” della Bibbia.

Oltretutto, nell’originale di Matthew Henry l’inciso “per essere uguale” non c’è, per la gioia di tutte le Costanza Miriano del mondo:

«Women were created from the rib of man to be beside him, not from his head to top him, nor from his feet to be trampled by him, but from under his arm to be protected by him, near to his heart to be loved by him
— Matthew Henry, Exposition of the Old and New Testaments (1708-10).

E no, fino a dieci minuti fa nemmeno io sapevo chi fosse Matthew Henry, però mi faccio domande e so usare Google.

Non so voi, ma io ‘sta faccenda delle fonti non verificate, in qualsiasi ambito, non riesco proprio ad accettarla — ché si parte dagli aforismi attribuiti a casaccio e si finisce con Donald Trump eletto a presidente degli Stati Unit-AH, ECCO.

cit.


#INKtober2016: Elephance is an attitude.

Elephance is an attitude.


#INKtober2016 – #AdaLovelaceDay edition: Make some new computer thing that puts me on the moon

Ada Lovelace Day

#inktober2016 – #AdaLovelaceDay edition: The girl who coded before coding was even remotely a thing.


#INKtober2016 3/31: I’ll tell you a tale if you lend me an ear, I rode a horse through many a town

phyllis

«The sun was rising in the east and the sky was turning grey. Hartwell mounted Phyllis, nearly fell off the other side, kept his balance. He gave the mare a satisfied pat.
“See you soon, Hartley” he said, and galloped off
»

Hartwell riding Phyllis, #INKtober illustration for The Dog Princess – a fairy tale by Giulia Blasi.